Il cielo di Atacama


Il deserto di Atacama è il più antico e secco del Pianeta. Largo meno di 200 km e lungo circa 1000, si sviluppa per gran parte nel Cile settentrionale. Al suo interno si trovano luoghi tanto secchi che non hanno visto significative precipitazioni negli ultimi 400 anni!

 

Grazie alla scarsa popolazione (la regione cilena di Atacama, estesa circa come il nord Italia, non raggiunge 300 mila abitanti!), alla bassissima umidità e all'altezza che si può raggiungere spostandosi verso le Ande (si possono superare tranquillamente i 4000 metri in auto), il deserto di Atacama è il posto ideale per osservare il cielo, da appassionati o da professionisti. Qui ci sono infatti tutti i più grandi telescopi del mondo ma anche molti astronomi dilettanti che hanno deciso di non poter più fare a meno di un cielo tanto scuro. 

 

Spiegare la bellezza del cielo stellato del deserto di Atacama è semplicemente impossibile, perché non c'è nulla di paragonabile, soprattutto a confronto con i cieli italiani, distrutti, anche nei luoghi più isolati, dall'inquinamento luminoso delle lontane città. Ecco allora che la migliore descrizione del cielo notturno del deserto di Atacama è, forse, la seguente: è uno spettacolo di una bellezza tanto disarmante che nessuno può nemmeno immaginare. 

 

 

Attraverso queste pagine cercherò di condividere con voi tutta questa meraviglia, ma una cosa è certa: per quante foto possiate ammirare, qui o altrove, prima o poi nella vita dovrete venire qui di persona a vedere con i vostri occhi. Io vi prometto in cambio un buon piatto di pasta (sì, anche qui c'è la pasta!).